FANDOM


Amaterasu[1]
Amaterasu
(天照, Amaterasu)
Debutto
Manga Naruto #148
Anime Naruto #85
Informazioni
Classificazione Mangekyō Sharingan ItachiMangekyō Sharingan SasukeMangekyō Sharingan Sasuke (Eternal)Abilità Innata, Arte Oculare
Classe Offensiva
Raggio Corto
Elementi Nature Icon Fire
Tecniche Correlate
Sigillo di Trasferimento di Amaterasu
Kagutsuchi
Scudo di Fiamme Nere
Utilizzatori
Indra Otsutsuki (solo anime)
Itachi Uchiha
Sasuke Uchiha

Amaterasu (天照) è la più potente tecnica dell'Arte del Fuoco, utilizzabile unicamente da chi ha sviluppato lo Sharingan Ipnotico. Sembra rappresentare il "Mondo Materiale e della Luce" (物質界と光, Busshitsukai to Hikari), ed è l'opposto di Tsukuyomi.

Descrizione

Amaterasu produce fiamme nere nel punto focale della visione dell'utilizzatore.[2] Nella maggior parte dei casi, questo rende impossibile evitare la tecnica: di solito si ha la senzazione che Amaterasu compaia direttamente addosso ai corpi o i bersagli che vengono puntati dall'utilizzatore della tecnica in questione. Tuttavia, se si è in grado di muoversi abbastanza velocemente da evitare di essere focalizzato, si riuscirà anche a schivare le fiamme quando vengono lanciate.[3] Una volta create, le fiamme possono continuare a bruciare per sette giorni e sette notti. Le fiamme non possono essere estinte con acqua o altri metodi canonici:[4] solo chi ha utilizzato Amaterasu può decidere di spegnere le fiamme della sua stessa tecnica.[5] Alcune leggende raccontano che le fiamme nere provengano direttamente dall'inferno, che siano calde come il Sole e che riescano a bruciare qualsiasi cosa - persino le altre fiamme - lasciando solo cenere.[6] L'uso di questa tecnica mette molto a dura prova anche lo stesso utilizzatore, facendogli di solito sanguinare gli occhi.

Amaterasu di solito non richiede l'esecuzione di sigilli, sebbene Sasuke Uchiha abbia usato una volta il sigillo Tigre, che è comune per le tecniche dell'Arte del Fuoco.[7] Questa tecnica può anche essere sigillata all'interno dello Sharingan di un'altra persona.[8] Le fiamme di Amaterasu possono essere usate anche con scopi difensivi, oltre che per attaccare: ad esempio, si possono bruciare armi o attrezzi di vario genere scagliati dal nemico prima che raggiungano il bersaglio, oppure ci si può circondare nelle fiamme per impedire al nemico di utilizzare degli attacchi fisici.[9]

Contrastare Amaterasu

Nonostante Amaterasu sia temuta come una delle tecniche più difficili da contrastare, esistono svariati metodi che, nel corso della serie, si sono rivelati efficaci contro questa tecnica:

Solitamente le fiamme dell'Amaterasu bruciano con relativa lentezza, tanto che per non essere colpiti può bastare, se non si ha accesso alle abilità riportate sopra, togliersi i vestiti in fiamme. Nel caso in cui si venga colpiti e non si riesca a contrastare la tecnica, l'ultima via di salvezza è quella di amputarsi gli arti colpiti e lasciarli bruciare.[16]

Influenze

  • Amaterasu-ō-mi-kami (天照大御神, Grande dea che splende nei cieli), generalmente abbreviato in Amaterasu, è la dea del Sole (divinità da cui discendono tutte le cose) nella religione shintoista, generata da Izanagi e sorella di Tsukuyomi e Susanoo. È considerata la mitica antenata diretta della famiglia imperiale giapponese.

Note

  1. To no Sho, pag.200
  2. Naruto, cap.390, pag.3
  3. 3,0 3,1 Naruto, cap.463, pag.12
  4. Naruto, cap.391, pag.5
  5. Naruto, cap.415, pagg.7-8
  6. Naruto, cap.390, pag.1
  7. Naruto, cap.682, pag.4
  8. Naruto, cap.397, pagg.1-4
  9. Naruto, cap.463, pag.15
  10. Naruto, cap.397, pagg.2-8
  11. Naruto, cap.464, pag.12
  12. Naruto, cap.697, pagg.6-7
  13. Naruto, cap.550, pag.14
  14. Naruto, cap.642, pagg.1-3
  15. Naruto, cap.657, pagg.2-3
  16. Naruto, cap.635, pag.13
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.