FANDOM


Sentimenti che uniscono
Boruto episodio 22
(つながる想い, Tsunagaru Omoi)
Informazioni
Episodio Boruto #22
Precedente Boruto #21
Successivo Boruto #23
Manga Naruto Extra: Il Settimo Hokage e il Marzo Rosso
Trasmissione
Giappone 30 Agosto, 2017

"Sentimenti che uniscono" (つながる想い, Tsunagaru Omoi) è il ventiduesimo episodio dello spin-off di Naruto e Naruto Shippuden, Boruto: Naruto Next Generations.

Trama

Naruto non è in grado di percepire la presenza o il chakra di Sakura, ne tanto meno quello dei loro nemici, stabilendo che possano trovarsi o all'interno di una potente barriera o addirittura in un'altra dimensione. Grazie all'aiuto del Capitano Yamato, Naruto, Sasuke, Chocho e Sarada, si dirigono al nascondiglio di Orochimaru, per fargli delle domande su Shin Uchiha. Il gruppo scopre che Shin non era altri che un esperimento di laboratorio dello stesso Sannin, il cui organismo, era in grado di ricevere e accettare qualsiasi tessuto. Essendo ossessionato dagli Uchiha e possedendo egli stesso degli Sharingan trapiantati in varie parti del corpo, Shin arrivò ad usare il cognome del clan stesso, nonostante non ne facesse effettivamente parte. Inoltre, Orochimaru rivela loro che, il braccio di Sharingan di Danzo, proveniva proprio dal corpo di Shin, dal quale era stato amputato.

Nel suo covo, davanti agli occhi di Sakura, tenuta prigioniera, Shin uccide uno dei suoi cloni bambini per ritornare in forze, estraendo dal suo corpo gli organi di cui necessita per sopravvivere. Sakura è sconvolta nell'apprendere che l'uomo utilizza i suoi stessi "figli" come riserve umane di organi e tessuti. Intanto Sarada riconosce i due uomini che accompagnano Orochimaru, Suigetsu e Jugo, vecchi compagni di squadra del padre. La bambina chiede a Suigetsu Hozuki se la donna con gli occhiali si trovasse anch'essa nel nascondiglio, ma Suigetsu gli risponde che Karin si trova in un altro luogo al momento, molto lontano. Viste le varie apparecchiature presenti nel laboratorio, Sarada chiede a Suigetsu se è possibile sapere se Karin sia o meno sua madre. Raccolto un campione della saliva della giovane e preso il cordone ombelicale di Karin, che la donna teneva sul cassetto della scrivania, Suigetsu fa il test del DNA, e con stupore di entrambi i due campioni combaciano.

Suigetsu riferisce quindi a Sarada che Karin è la sua vera madre. Naruto, dopo aver rimproverato Suigetsu, ricorda a Sarada di prepararsi per andare a salvare sua madre, ma Sarada in preda alla rabbia risponde che Sakura non era sua madre e che non voleva avere niente a che fare con lei, attivando inconsapevolmente il suo Sharingan. Dopo un colloquio con Naruto, l'Hokage le spiega il reale significato della famiglia, e così, Sarada ricordando i bei momenti vissuti con la madre, cambia idea e prende la decisione di andare a salvare Sakura. Recuperate le sue abilità, Sasuke manifesta il suo Susanoo e si prepara a portare il gruppo al nascondiglio di Shin.

Produzione

Prima apparizione

Nessuno

Deceduti

Personaggi Principali

Personaggi Ricorrenti

Tecniche Utilizzate

Galleria


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.