FANDOM


Sangue, Sudore e Namida
Boruto episodio 96
(血と汗となみだ, Chi to Ase to Namida)
Informazioni
Episodio Boruto #96
Precedente Boruto #95
Successivo Boruto #97
Trasmissione
Giappone 3 Marzo, 2019

"Sangue, Sudore e Namida" (血と汗となみだ, Chi to Ase to Namida) è il novantaseiesimo episodio dello spin-off di Naruto e Naruto Shippuden, Boruto: Naruto Next Generations.

Trama

In missione, il Team 15 si prepara a combattere e Hanabi ordina a Namida di rimanere indietro a proteggere i loro clienti dagli aggressori. Uno shuriken però raggiunge e ferisce Namida, che lamenta di non essere di alcuna utilità all'interno di uno scontro. Realizzando ciò incomincia a piangere ininterrottamente, scatenando le sue onde ultrasoniche e mettendo fuori combattimento tutti i loro nemici e i mercanti che avrebbero dovuto proteggere. Quando Mitsuki fa notare a Namida che la sua tecnica inizia a compromettere l'udito delle sue compagne Sumire e Wasabi, la ragazza è determinata a sviluppare una nuova tecnica. Namida inizia allora ad esercitarsi con l'Arte dell'Acqua sotto la guida della maestra Hanabi Hyuga. Focalizzandosi sulla potenza e la gittata, Namida migliora ogni giorno sempre di più.

La prossima missione del Team 15 è ancora una volta quella di proteggere gli stessi mercanti, che ora sono in possesso di un documento storico del Primo Hokage. Combattendo, Namida cerca di utilizzare la sua nuova tecnica e di rendersi utile in combattimento, ma realizzando che i banditi non sono altro che cloni d'acqua, capisce che questa non avrà alcun effetto su di loro. Approfittando della distrazione, i veri banditi si presentano sul luogo, derubando i mercanti di tutte le loro merci e fuggendo via. Hanabi si dirige al loro inseguimento, lasciando le ragazze alla protezione dei mercanti.

Uno dei mercanti rivela di essere riuscito a nascondere il documento del Primo Hokage, ma nello stesso momento il leader dei Garakuta fa il suo ingresso. Prima che le tre possano fare qualcosa però, l'uomo le intrappola in un pantano creato con l'Arte della Terra. Namida si rimprovera per l'intera situazione, ma le sue compagne di squadra le fanno notare quanto in realtà sia diventata forte perché, a questo punto, la vecchia Namida avrebbe già ceduto alle proprie emozioni, scoppiando in un pianto a dirotto. Namida decide allora di piangere, e ricordando ciò che la maestra Hanabi le ha insegnato, riesce a focalizzare la sua tecnica in un'unica direzione sotto forma di un costrutto di colorata energia solida. Questo raggio di energia si trasforma in un'esplosione concussiva che si scatena contro il leader, facendogli perdere i sensi.

Una volta libere dalla sua tecnica, Sumire e Wasabi finiscono il resto dei suoi compagni, portando a termine la missione. Quando però altri banditi le circondano, le ragazze spronano Namida a servirsi per una seconda volta della sua nuova capacità. La ragazza però non riesce a contenerne la potenza e a concentrare il suo attacco, facendo perdere i sensi a tutti coloro che le stavano intorno, compagne comprese. Nonostante questo però, Hanabi loda le sue capacità, spronandola ad allenarsi ancora più intensamente.

Produzione

Personaggi Principali

Personaggi Ricorrenti

Tecniche Utilizzate

Galleria

Riferimenti

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.