FANDOM


Hebiichigo
Hebiichigo Infobox
(蛇苺, Hebiichigo)
Debutto
Anime Boruto: Naruto Next Generations #28
Doppiatori
Seiyu Nao Tōyama
Informazioni
Sesso Gender Female Femmina
Fedeltà Kirigakure Symbol Villaggio della Nebbia
Gruppo Nuovi sette spadaccini della Nebbia
Armi
Spada
Ago da Cucito

Hebiichigo (蛇苺, Hebiichigo) è una kunoichi del Villaggio della Nebbia.

Descrizione

Aspetto

Hebiichigo è una ragazza di bassa statura, con dei voluminosi capelli biondi. Indossa un makeup abbastanza forte sul viso.

Carattere

Come agli altri membri dei Nuovi sette spadaccini della Nebbia, Hebiichigo è legata agli ideali della Nebbia Insanguinata.

Abilità

Hebiichigo è un'abile spadaccina, che combatte utilizzando dei fili metallici.

Storia

Saga della gita scolastica

Kagura si allena nell'utilizzo della Hiramekarei, e chiama Boruto per ringraziarlo di tutto ciò che ha fatto per lui. I due però sono improvvisamente catturati nelle prigioni acquatiche create da Shizuma. Shizuma prevede di porre fine al periodo di pace che sta regnando su Kirigakure e avviare una guerra, incominciando con l'uccisione del figlio del Settimo Hokage. Shizuma afferma che Chōjūro e Mei semplicemente si sbarazzano di coloro che non sono d'accordo con le loro politiche, così tenta di convincere Kagura a schierarsi al suo fianco in ricordo di ciò che successe in passato. Kagura ripensa in questo modo a quando il maestro Shizuma lo interruppe prima che il ragazzo uccidesse un suo compagno dell'Accademia durante un allenamento. In quel momento Shizuma gli spiegò che non ci fosse niente di sbagliato in lui. I suoi istinti omicidi, che spesso non riesce a controllare, altro non sono che l'eredità di suo nonno, il sanguinario Quarto Mizukage, Yagura Karatachi. Shizuma dice che Kagura appartiene a lui, mostrando la cicatrice che Kagura gli ha inferto molto tempo fa e che lui lo proteggerà sempre. Boruto inizia a combattere contro Shizuma, che in un primo momento devia il suo shuriken con la sua spada, ma è costretto a schivarli quando Boruto inizia a infonderli di energia elettrica. Shizuma sta per essere colpito, ma improvvisamente compare Buntan, una prodigiosa spadaccina specializzata nell'utilizzo dell'Arte del Fulmine che, grazie alle sue spade, devia il colpo di Boruto, definendo le capacità del ragazzo molto inferiori alle sue. Shizuma introduce così ai due i suoi alleati: Kyohō Fuefuki, Hebiichigo, Buntan Kurosuki, Ichirōta Oniyuzu e Hassaku Onomichi.

Boruto utilizza allora l'arte del vento per aumentare la sua velocità e colpire Shizuma con la sua arte del fulmine scivolando attraverso le sue file di alleati, ma Shizuma lo spinge via mescolando l'arte dell'acqua alla potenza del suo spadone. Hebiichigo si prende gioco di lui, affermando che il ragazzino non si è neanche accorto che sta per essere ucciso. Kagura cerca di aiutare Boruto, ed è sconvolto nell'apprendere che Shizuma desideri che lui diventi il settimo membro dei suoi spadaccini della Nebbia Insanguinata. Ichiròta mette in evidenza come l'uccisione di Boruto avrebbe concluso qualsiasi discorso circa degli eventuali trattati di pace e che avrebbe portato ad una guerra assicurata, ma Kagura gli vieta di toccare l'amico. Prima di lasciare la stanza, Shizuma dice a Boruto di informare suo padre che la guerra sta per cominciare, e scompare insieme ai suoi alleati. Anche Kagura decide di seguire i sei spadaccini nel loro percorso, non potendo negare la sua vera natura di "assassino". Kagura apre la volta della cassa che custodisce le sette spade per Shizuma e gli altri.

I Sette nuovi spadaccini di Shizuma raccolgono le sei spade rimaste dalla volta, innescando l'attivazione di diversi burattini di sicurezza. Uno alla volta, testano il potere delle spade contro i burattini, distruggendoli. Kagura cerca di fare ragione Shizuma, che crede di essere in grado di scatenare una rivoluzione tramite il potere delle spade, ma l'uomo gli rivela di avere molti l'appoggio di molti daimyō e personalità importanti all'interno del Paese dell'Acqua che non sono d'accordo con con l'attuale amministrazione di Chōjūro e di Mei. Dopo la rivoluzione inoltre, Shizuma intende fare di Kagura il nuovo Mizukage, nella speranza che segua le tracce del nonno, il Quarto e sanguinario Mizukage Yagura. Gli spadaccini di Shizuma cercano di distruggere il memoriale fatto costruire da Mei e Chojuro per ricordare i caduti della Quarta Guerra, ma vengono interrotti dall'arrivo di Boruto, Sarada e Chōjūro. Shizuma intende uccidere Chōjūro, e così inizia lo scontro innalzando una barriera di nebbia, uguale a quella utilizzata da Tsurushi nel precedente scontro. Hebiichigo, Kyohō e Hassaku affrontano Chojuro, Ichirōta ostacola Sarada e Boruto si ritrova faccia a faccia con Kagura. Hebiichigo grazie alla sua spada, "Ago da Cucito", intrappola Chojuro, perforandolo da parte a parte. I tre esprimono il loro odio verso il Mizukage, lamentandosi che l'uomo ha trasformato Kirigakure in un villaggio turistico. In questo modo, come dovrebbero fare loro ad apprendere le tecniche trasmesse dai loro genitori? Ichirōta utilizzando la sua spada, "Spruzzo", frantuma il terreno sotto ai piedi di Sarada che precipita nel sottosuolo. La ragazza cerca di risalire per tornare ad aiutare gli altri, ma viene raggiunta da Butan che desidera combatterla con la sua Arte del Fulmine per testare il vero potenziale dello Sharingan, di cui ha sentito molto parlare. Intanto Ichirōta ammira l'operato di Hebiichigo, Kyohō e Hassaku, i quali hanno iniziato ad attaccare direttamente Chojuro. Il ragazzo però lamenta che i tre faranno meglio a sbrigarsi, prima che giungano i rinforzi.