Trappola di terra [1]
Naruto episodio 112.png
(イキナリ仲間割れ!?シカマル小隊大ピンチ, Ikinari Nakamaware!? Shikamaru Shōtai Daipinchi)
Informazioni
Episodio Naruto #112
Saga Missione di Recupero di Sasuke
Precedente "Il potere del quartetto del Suono"
Successivo "La potenza di Choji"
Manga Capitoli 186, 187:
"Strategia... fallita!?"
"Supplicare il nemico!"
Trasmissione
Giappone 1° Dicembre 2004
Italia 17 Dicembre 2007
Tecniche Introdotte
Prigione di Roccia
Attacco Perforante

Trappola di terra (イキナリ仲間割れ!?シカマル小隊大ピンチ, Ikinari Nakamaware!? Shikamaru Shōtai Daipinchi) è l'episodio 112 della serie originale Naruto.

Trama

Dopo essere stato scoperto a causa delle Bombe Carta di Sakon e Ukon, Shikamaru decide di chiedere al Quartetto del Suono se possono solamente discutere invece di combattere. In realtà è uno stratagemma in modo che Naruto, Kiba, Akamaru e Choji riescano ad attaccarli. Kidomaru riesce ad intrappolarli tutti grazie alla Ragnatela rivelatrice prima che possano fare qualsiasi cosa. Kiba lancia un fumogeno, nonostante Kidomaru affermi che è inutile poiché erano tutti intrappolati nella sua ragnatela, ma Shikamaru riesce ad intrappolarli grazie alla Tecnica del Controllo dell'Ombra, spiegando che ha cercato di essere catturato così sarebbe riuscito a catturare loro. Sakon riesce a liberare i compagni dalla tecnica di Shikamaru e immediatamente Jirobo li intrappola nella sua Prigione di Roccia.

Shikamaru si arrabbia con sé stesso per aver fatto catturare il suo team, mentre Kiba cerca di aprirsi un varco utilizzando l'Attacco Perforante. Kiba riesce a formare un'intaccatura nella parete di roccia, ma essa inizia a ripararsi da sola. Neji nota che la cupola è permeata di Chakra, che si sarebbe ricostruita nonostante tutti i danni che loro sarebbero riusciti a provocarle e che anche il loro stesso chakra stava venendo assorbito da Jirobo. Shikamaru chiede a Jirobo se poteva liberarli in cambio della promessa che non avrebbero inseguito Sasuke, ma quando l'avversario rifiuta Shikamaru gli chiede su può liberare solo lui in cambio della vita dei suoi compagni. Naruto e Kiba si infuriano, mentre Neji e Choji capiscono che si tratta di uno stratagemma, infatti Choji inizia a mangiare, alimentando ancora di più l'ira di Kiba e Naruto. Choji dice loro di ricordare cosa aveva detto Shikamaru prima di cominciare la missione, cioè che, come caposquadra, avrebbe dato la vita per la missione e che era responsabile della vita dei suoi compagni. Neji aggiunge che mentre Kiba stava attaccando la cupola, Shikamaru aveva prestato attenzione ai danni che Kiba stava provocando e aveva notato che alcune parti della cupola si ricostruivano più lentamente di altre. Inoltre, aggiunge che Shikamaru aveva cercato di salvare sé stesso solo per capire dove si trovasse Jirobo rispetto a loro. Si rivela corretta l'ipotesi di Shikamaru, cioè che la parte della cupola più vicina a Jirobo era permeata di un flusso maggiore di chakra, mentre la parte opposta a lui con un flusso di chakra molto minore.

Shikamaru chiede a Kiba se può provare di nuovo a danneggiare la cupola e lui accetta. Dopo aver trasformato Akamaru in un suo clone con l'Arte Magica Selvatica: Moltiplicazione Selvatica e dopo aver utilizzato l'Arte Magica Selvatica: Tecnica delle quattro zampe su sé stesso, Kiba e Akamaru utilizzano le Zanne Perforanti, danneggiando tutta la cupola. Shikamaru chiede a Neji di localizzare il punto che ha il più lento processo di riparazione della cupola e gli tira un Kunai per segnarlo. Dopo averlo fatto, Shikamaru chiede a Choji di rompere il muro di roccia, mentre Neji afferma che solamente delle Arti Marziali molto potenti avrebbero potuto romperlo. Choji utilizza la Tecnica del Proiettile Umano Travolgente e riesce a rompere il muro, liberando i compagni.

Riferimenti

<references>

  1. Titolo doppiaggio italiano
*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.