FANDOM


(I poteri)
Riga 58: Riga 58:
 
* [[Shinra Tensei]]
 
* [[Shinra Tensei]]
   
  +
== Curiosità ==
  +
Il Rinnegan può crare altre abilità innate,come confermato da [[Inoichi Yamanaka]] parlando sull'[[Eremita dei Sei Sentieri]].
 
== Note ==
 
== Note ==
 
<references/>
 
<references/>

Revisione delle 14:45, giu 17, 2011

File:800px-Rinnegan Eyes.jpg

il Rin'negan (輪廻眼) è l'abilità innata (血継限界, kekkei genkai) di Pain, leader dell'Organizzazione Alba e del Villaggio della Pioggia. Il Rin'negan è detto anche occhio di Rikudō (viene chiamato così da Shima e Fukusaku[1]).

Pain possiede una strana conformazione ottica (sei iridi concentriche in una sola pupilla, con la congiuntiva interamente coperta, su sfondo grigio nell'anime[2]); quest'abilità innata è la più riverita e potente delle tre Arti Oculari (瞳術, Dōjutsu)[3] (oltre al Byakugan e allo Sharingan). I poteri di questo occhio sono ancora in parte sconosciuti, sebbene la metempsicosi ovvero trasmigrazione dell'anima, sia un chiaro riferimento all'abilità di Pain di controllare dei cadaveri impiantandovi dei piercing che fanno da recettori del suo chakra.

Secondo Jiraiya, quest'abilità era considerata da molti una leggenda poiché era posseduta anche dall'Eremita dei Sei Sentieri[4]: il mitico iniziatore delle arti ninja, il progenitore spirituale dell'intero mondo ninja e il creatore di tutte le tecniche di base del mondo di Naruto[5].

È comunque certa la sua potenza eccezionale: Nagato infatti, appena bambino e senza la minima conoscenza delle arti ninja, tramite questi occhi uccise un Chunin della Roccia.[6] Inoltre chi possiede questi occhi è in grado di usare tutti e 5 i tipi differenti di chakra e tutte le manipolazioni della forma, di conseguenza si è in grado di utilizzare potenzialmente tutte le tecniche ninja esistenti (ovviamente vanno imparate)[7]. Questo velocizza enormemente anche gli allenamenti: a soli 10 anni Nagato possedeva già una quantità innumerevole di tecniche di qualsiasi tipo[8].

Secondo la leggenda raccontata da Tobi, dal figlio maggiore dell'Eremita dei Sei Mondi discenderebbe il clan Uchiha: i membri del clan Uchiha sono noti per il possesso dello Sharingan, e questa abilitá viene considerata un derivato del Byakugan. Si può quindi dedurre che questi due Dojutsu siano entrambi derivati del Rin'negan.

Oltre al suo corpo originario attaccato a una macchina che trasmette chakra agli altri corpi e li controlla, Pain ha a disposizione sei corpi di aspetto e corporatura differenti, ma con tre tratti uguali: gli occhi con il Rin'negan, i numerosi piercing (che fungono da ricettori del chakra di Nagato) e i capelli arancioni[9]. Il Rin'negan, inoltre, permette a Pain di avere sei punti di vista differenti (quanti sono i corpi di cui dispone)[10] e questo gli permette una capacitá di percezione superiore perfino al Byakugan. Inoltre solo il Rin'negan è in grado di percepire la presenza di Zetsu anche quando è nascosto con l'effimera, mentre non ci riescono né lo Sharingan né il Byakugan.

Il nome Rin'negan è un chiaro riferimento al Rikudō Rinne, un ciclo di trasmigrazione nei sei mondi ultraterreni della vita tipici della tradizione buddista.

Portatori

Le persone che portano il Rinnegan sono l'Eremita dei Sei Sentieri,Nagato Uzumaki e,nell'occhio sinistro,Madara Uchiha.

I sei corpi di Pain sono ognuno associato a uno dei sei mondi, e ognuno di essi possiede quindi un potere speciale che riflette le caratteristiche di questo mondo:

Vengono qui descritti, in dettaglio, questi sei corpi con i loro relativi poteri. Il settimo corpo è quello originario, Nagato, in grado di usare anche tutte le tecniche degli altri corpi, come visto in un suo flashback.

I poteri

In questo paragrafo vengono riassunti i poteri dovuti al Rin'negan: l'unico personaggio della serie a usarlo in combattimento é Nagato, quindi non si sa se Rikudo sennin potesse usarne altri. É certo che Rikudo fosse molto più forte di Nagato, lo stesso afferma che il suo Chibaku Tensei é nulla in confronto a quello del suo avo, che lo aveva usato per confinare nello spazio il corpo del Juubi, creando la luna.

  • Chi possiede il Rin'negan può utilizzare tutte le manipolazioni della natura del chakra e quindi apprendere qualsiasi jutsu, Nagato a 10 anni sapeva usare diversi jutsu.
  • Entrambi i possessori del Rin'negan hanno una quantitá enorme di chakra, tanto che Konan afferma che é pericoloso concentrare troppo chakra in uno dei sei corpi, perché potrebbe non resistere.
  • Chi possiede il Rin'negan è in grado di infondere il proprio chakra in un metallo particolare e usarlo per controllare i corpi con cui viene a contatto il metallo, come fa il Regno Divino nello scontro con Naruto. Di per sé questa non é una capacitá innata, infatti altri personaggi della serie sanno infondere il proprio chakra nelle armi: fra questi Naruto, Killer Bee, Shikamaru Nara, Asuma Sarutobi, Danzo, Sasuke. Grazie a questa capacitá, pero, il possessore del Rin'negan controlla dei cadaveri innestandovi dei piercing che fungano da recettori del suo chakra. I cadaveri presentano anche loro il Rin'negan. Questa tecnica assomiglia alla tecnica del marionettista, ma il corpo controllato trasferisce anche le proprie percezioni a chi usa la tecnica. Il corpo originale può usare tecniche del rin'negan anche attraverso i corpi controllati ed evocarli tramite la tecnica del richiamo (questa tecnica non é un'abilitá innata,ma viene usata raramente su persone). Uno dei corpi controllati da Nagato, il Mondo Ashura, sembra un cyborg e combatte grazie a congegni meccanici: non è detto se questa sia un'abilitá innata o semplicemente una serie di innesti come quelli applicati da Sasori nelle sue marionette umane. Impiantandovi dei recettori, il possessore del Rin'negan è anche in grado di evocare con la tecnica del richiamo altre persone vive (Nagato è in grado di richiamare Konan), animali o oggetti. Nagato è in grado di evocare tramite la tecnica del richiamo una vastissima quantitá di animali: questa di per sé non é un'abilitá innata, ma tutti gli animali presentano il rin'negan e numerosi innesti metallici. Non è detto se questi animali vengano controllati con la stessa tecnica usata per controllare i corpi o se Nagato abbia stretto con loro un contratto, né se le abilitá speciali degli animali siano dovute agli animali (un cane è in grado di replicarsi all'infinito, una specie di camaleonte è in grado di rendersi invisibile) o al rin'negan.
  • Chi ha il rin'negan è in grado di usare tecniche che controllano la gravitá, anche volare.
  • Chi ha il rin'negan è in grado di usare tecniche che controllano le anime delle persone, uccidendole direttamente o resuscitandole con la sola volontà.
  • Chi ha il Rin'negan ha la capacitá di "negazione dei jutsu", grazie alla quale può annullare qualunque attacco assorbendone il chakra. La tecnica diventa pericolosa per l'utilizzatore se egli non è in grado di controllare il chakra che ha assorbito (per esempio se si tratta di chakra eremitico). Non si sa se questa tecnica sia un'abilitá innata, in quanto nella serie un altro personaggio, Yoroi Akado, la usa.
  • Le capacitá di percezione del chakra del Rin'negan non vengono mai descritte direttamente: grazie al controllo dei vari corpi, il proprietario dell'arte oculare può combinare vari punti di vista e, presumibilmente, tutte le altre percezioni, quindi anche l'udito e l'olfatto. É certo che Nagato combini i punti di vista dei vari cadaveri controllati grazie alla sua tecnica, ma non si sa se possa utilizzare anche le percezioni degli animali che evoca. Inoltre il Rin'negan è l'unica tecnica in grado di individuare l'effimera, la tecnica di Zetsu, che invece risulta invisibile allo Sharingan e al Byakugan e vedere anche la barriera che circonda Konoha con la funzione di allarme per gli intrusi.
  • Chi utilizza il Rin'negan è anche abile nel genjutsu, ad esempio il ninja di Amegakure aveva impiato nel cervello un genjutsu difensivo molto potente per proteggere ogni informazione riguardo Pain.
  • Chi utilizza il Rin'negan può usare una tecnica demoniaca simile al Susanoo per lo sharingan, il Kuchiyose Gedo Mazo. Questa tecnica evoca il Re degli Inferi, un enorme demone grande anche più di Gamabunta. Questo demone ha nove occhi e un morso che gli chiude la bocca: quando viene liberato, dalla bocca escono nove draghi spirituali che assorbono l'anima e il chakra delle vittime al solo contatto e sono estremamente veloci. Il Gedo Mazo viene usato da Pain per sigillarvi i bijou: data la loro enorme quantitá di chakra, la procedura richiede più tempo. I membri di Akatsuki aiutano il demone usando una tecnica di sigillo che dura tre giorni. Attualmente il Re degli Inferi contiene i primi sette bijou, fino a Nanabi. Alla prima evocazione del Gedo Mazo, questi infila nel corpo dell'evocatore delle lance nere, che assorbiranno il suo chakra per tutta la sua vita: Nagato a causa delle lance ha un aspetto scheletrico e deve vivere mantenuto in vita da un'enorme macchina che ne lascia visibile il corpo solo dalla vita in su.Le sua abilità sono:


  • vedere il chacra interno ed esterno di un ninja
  • spezzare qualsiasi tipo di ninjutsu
  • controllo dei campi gravitazionali
  • controllo dello spazio e del tempo
  • leggere la mente
  • capacità di utilizzare tecniche al di sopra di quelle proibite
  • volo

Le tecniche

Curiosità

Il Rinnegan può crare altre abilità innate,come confermato da Inoichi Yamanaka parlando sull'Eremita dei Sei Sentieri.

Note

  1. Naruto, cap.376, pag.02.
  2. Naruto, cap.254, pag.15.
  3. Naruto, cap.373, pag.02.
  4. Naruto, cap.373, pag.03.
  5. Naruto, cap.373, pag.03.
  6. Naruto, cap.372, pag.17.
  7. Naruto, cap.375, pag.11.
  8. Masashi Kishimoto, Sha no sho Databook
  9. Naruto, copertina.vol.42.
  10. Naruto, cap.377, pag.20.
*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.