FANDOM


Tajima Uchiha
Tajima Uchiha
(うちはタジマ, Uchiha Tajima)
Debutto
Manga Naruto #623
Anime Naruto: Shippuden #368
Doppiatori
Seiyu Shinobu Matsumoto
Informazioni
Compleanno 28 Marzo
Sesso Gender Male Maschio
Età 42 anni
Stato Deceduto
Altezza 179 cm
Peso 60.3 kg
Sangue A
Abilità Innata Sharingan Triple
Clan Uchiha Symbol Uchiha
Famiglia
Famiglia Madara Uchiha (figlio)
Izuna Uchiha (figlio)

Tajima Uchiha (うちはタジマ, Uchiha Tajima) era il pare di Madara Uchiha e Izuna Uchiha.

Aspetto

Tajima aveva gli occhi scuri, così come i capelli scuri che erano rasati nella schiena, tutti che incorniciavano un volto dall'aspetto scarno, ulteriormente accentuato dalla sua bocca che naturalmente si arricciava verso il basso. Per quanto riguarda l'abbigliamento, indossava un abito nero standard, con un colletto alto, una corazza con rivestimento aggiuntivo sulle gambe esterne, impacchi per i piedi, sandali e un tantò legato orizzontalmente alla schiena.

Personalità

Tajima era un individuo calmo e stoico. Sembrava anche avere una grande fiducia in suo figlio, Madara, rispettando la sua decisione di ritirarsi da uno scontro con il clan Senju dopo che Madara notò che le probabilità erano probabilmente contro di loro con il presente di Hashirama. Come Butsuma, cercò di ottenere informazioni dai loro nemici usando la relazione di suo figlio con Hashirama, e anche se alla fine fallì, non fu per niente gratificato dal fatto che Sharingan di Madara si fosse risvegliato come risultato. Anche lui e Butsuma erano molto simili a causa delle loro continue battaglie, sia per quanto riguarda le abilità, sia per la mentalità, motivo per cui presumibilmente finirono in stallo con ogni confronto. Non hanno nemmeno esitato a uccidere la discendenza dei rispettivi figli solo per creare un'apertura per attaccare l'altro. Era anche un individuo molto riconoscente. Nonostante avesse Madara spiare il Senju ma non avesse ottenuto alcuna informazione utile, era comunque felice che Madara fosse in grado di risvegliare il suo Sharingan attraverso l'esperienza.

Storia

Tajima and Izuna arrive

Tajima e suo figlio Izuna si preparano a combattere contro il clan Senju.

Inizialmente padre di cinque figli, Tajima ne perse tre in battaglia contro il Senju e fu lasciato con Izuna e Madara al momento della sua introduzione. Ha fatto un'apparizione sul campo di battaglia accanto a suo figlio Izuna dopo aver scoperto che l'altro suo figlio Madara si incontrava regolarmente con Hashirama Senju. Pensando allo stesso modo della sua nemesi Butsuma Senju, lui e Izuna hanno tentato di approfittare dell'incontro di Madara con Hashirama per eliminare un altro Senju. Quando fu accolto da Butsuma e Tobirama Senju, l'Uchiha notò che essi pensavano allo stesso modo in cui si preparava a disegnare il suo tanto.

Senju and Uchiha fights

Tajima e Butsuma tentano di uccidere i figli l'uno dell'altro.

Tajima cercò di attaccare Tobirama, con l'intenzione di usare la sua morte per scuotere la decisione di Butsuma, in modo che potesse ottenere un vantaggio su di lui, ma il suo attacco fu sventato da Hashirama. Dopo che Madara ammise di essere più debole di Hashirama quando Tajima chiese a suo figlio se era pronto a unirsi alla mischia, l'Uchiha si ritirò con riluttanza, e sebbene non fosse in grado di raccogliere informazioni sul Senju in questo sforzo, Tajima fu comunque soddisfatto che questa situazione aveva permesso a Madara di svegliare il suo Sharingan.

Abilità Ninja

Come il possessore dello Sharingan, Tajima fu benedetto con le varie abilità vantaggiose degli occhi che migliorarono notevolmente le sue prodezze di combattimento sul campo di battaglia, tanto che fu notato che era egualmente abbinato al suo rivale Butsuma Senju. Portò anche un tanto legato alla sua schiena, indicando che era un praticante del kenjutsu. Il fatto che era in grado di sopravvivere fino all'età adulta durante un'epoca in cui molti bambini piccoli morivano nelle guerre suggeriva che era uno shinobi molto dotato.

Curiosità

  • Tajima potrebbe essere stato nominato per Gochi-in no Tajima (五 智 院 但 馬), un famoso monaco guerriero che combatté la battaglia di Uji nel 1180.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.