Terzo Raikage
250px
(エー, Ē)
Terzo Raikage (三代目雷影, Sandaime Raikage)
Debutto
Manga Naruto #494
Anime Naruto: Shippuden #244
Videogioco Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm 3
Doppiatori
Seiyu Naoki Tamanoi
Italiano Vittorio Bestoso
Pierluigi Astore (ep 296)
Informazioni
Compleanno 1 Agosto
Sesso Maschio
Stato Deceduto
Altezza 205 cm
Peso 105,1 kg
Sangue 0
Occupazione Raikage
Fedeltà Kumogakure Symbol.svg Villaggio della Nuvola
Gruppo Squadra di sottomarini di otto code
Compagno Fukai
Carriera Ninja
Rango Parte II:Kage
Famiglia
Famiglia A(figlio)
Killer Bee(figlio adottivo)
Fukai(nipote)
Alterazioni delle Proprietà
Elementi Nature Icon Lightning.svgNature Icon Fire.svgNature Icon Earth.svg
Tecniche
Fulmine Nero
Tecnica del Trasferimento Istantaneo
Pugnalata Infernale
Modalità Chakra dell'Arte del Fulmine
Fulmine Dritto

A (エー, Ē) fu il Terzo Raikage

Aspetto

Il Terzo Raikage.

A era un uomo alto, dalla pelle scura, con una corporatura largamente muscolosa e ben definita. Aveva una testa piena di capelli bianchi che gli scorreva nella schiena insieme a una lunga barba. Durante la sua precedente battaglia contro le otto code, la barba di A era molto più regolare. Aveva occhi insoliti, che avevano iridi verdi, scialle scure e niente pupille. La sua faccia ha pronunciato zigomi e lacrime sotto gli occhi, e una prominente piega sulla fronte con una talpa sopra il sopracciglio destro. Il suo labbro superiore aveva anche una pigmentazione più scura di quella inferiore. Anche i suoi canini erano leggermente allungati. Ha il kanji per "fulmine" (雷, kaminari) tatuato sulla sua spalla destra. Dopo una battaglia con le otto code, A ha anche ottenuto una cicatrice a forma di saetta che attraversa il lato destro del petto.

Il suo abbigliamento tipico consisteva nella caratteristica giacca a tracolla con cinturino singolo del Villaggio della Nuvola, senza altri indumenti sotto, una protezione nera sulla fronte che indossava come una bandana e una grossa corda legata intorno alla vita; con questo portava anche pantaloni blu scuro. È stato anche dimostrato che, ad un certo punto del passato, indossava bende sugli avambracci.

Personalità

A è una persona calma e apparentemente equilibrata. È anche un uomo d'onore come quando si è indignato quando Mu dice a Onoki di approfittare dell' Alleanza degli shinobi dopo che è stato sciolto. È anche un individuo molto orgoglioso e premuroso che prontamente si servirà da scudo o "intermediario" per proteggere i suoi compagni. Ciò è stato anche esemplificato quando è stato rivelato che dopo aver ricevuto una cicatrice dal combattimento con gli l' Otto Code, nemmeno suo figlio glielo aveva chiesto in dettaglio, per rispetto per l'orgoglio di suo padre. A era anche fermamente convinto che i bambini fossero destinati a sorpassare i loro genitori, così tanto che disse ai suoi compagni Kage che si erano reincarnati di non preoccuparsi di essere costretti a combattere contro i loro compagni shinobi come i loro figli sarebbero in grado di sconfiggerli.

A, come gli altri Kage, era sconvolto dal fatto di dover combattere persone del suo stesso villaggio ma allo stesso tempo aveva molta fiducia e credeva che la nuova generazione sarebbe stata in grado di superarle e sconfiggerle. Si preoccupava molto per la gente del suo villaggio, dato che aveva la responsabilità personale di sottomettere le otto code ogni volta che andava su tutte le furie, oltre a combattere contro diecimila nemici da solo per permettere ai suoi compagni di fuggire sicurezza. Ammira molto anche i ninja che sono molto abili come si sono visti quando si è congratulato con il Quarto Kazekage per avere un figlio così forte.

Storia

A crolla dall'esaurimento e si ferisce da solo.

La regola di A era punteggiata dagli attacchi furiosi dell' Otto Coda ma poiché il Villaggio della Nuvola non poteva permettersi di disporre di un deterrente di guerra così prezioso, fu costretto a cercare un Cercoterio adatto in rapida successione, dopo la conclusione di ogni furia. Durante uno di questi attacchi, A ha combattuto da solo le otto code, permettendo ai suoi compagni di scappare. La loro battaglia ha portato A a ricevere una ferita autoinflitta al petto dopo che è crollato sulla sua stessa mano, che è diventata la vergogna della sua vita Da questo evento, ha fatto il dovere personale di combattere le otto code ogni volta che il suo Cercoterio ha perso il controllo, alla fine rendendo persino suo figlio parte del gruppo che lo ha sostenuto durante questi eventi. Scelse di sigillare le otto code nel Kohaku no Jōhei, causando la morte del nipote, sperando che qualcun altro avrebbe avuto più successo nel controllarlo.

Tra questi attacchi, A ha provato i provini insieme a Dodai per cercare un partner il team per suo figlio, che era una tradizione di lunga data per Raikage. Poiché l'esercizio stava per finire di nuovo in fallimento, si lamentava del fatto che ciò non sarebbe stato necessario se A avesse avuto un fratello reale. Dopo aver visto cadere finalmente la testa del morto, guarda B e suo figlio, felici di aver finalmente trovato un candidato adatto. Alla fine, quando Killer B fu trasformato in un Cercoterio, le furie delle otto code furono finalmente portate a termine.

Una faccia contro diecimila shinobi da solo.

Ad un certo punto ha anche insegnato a Darui, passando i segreti della tecnica del Fulmine Nero proprio a lui. Nei suoi ultimi anni, durante la terza guerra mondiale dello Shinobi, una volta affrontò una forza opposta di diecimila shinobi da solo per tre giorni e notti consecutive, per permettere ai suoi compagni di scappare in salvo. Alla fine morì in questa battaglia e con la sua morte, la posizione di Raikage fu trasmessa a suo figlio, A. Sarebbe tuttavia diventato famoso per il suo straordinario livello di resistenza, resistenza e forza sopra ogni altra cosa, al punto che il suo il corpo stesso sarebbe considerato lo "scudo più forte" (最強 の 盾, saikyō no tate).

Seconda Parte

Quarta Grande Guerra Mondiale: Confronto

Il Terzo Rakage insieme al mizukage e il Kazegake.

In preparazione alla Quarta Guerra Mondiale dei Ninja, A fu reincarnato da Kabuto Yakushi insieme ad altri defunti di Kage, per combattere contro l'Alleanza degli Shinobi. Quando Mu, nonostante la sua mimetizzazione, fu scoperto avvicinandosi alla Quarta Divisione, Kabuto fece invocare altri tre Kage dallo Tsuchikage per fornire supporto. Tra i loro numeri c'era un Terzo Raikage confuso, che interroga gli altri sulla sua posizione attuale, prima di riconoscere apparentemente il Quarto Kazekage Rasa. Perseguendo la divisione in ritirata per tutta la notte, ciascuno dei Kage ha deplorato la possibilità di opporsi agli shinobi dal proprio rispettivo villaggio, ma solo A è rimasto ottimista sul fatto che l'attuale generazione li ha superati dalla loro morte.

A e Gengetsu affrontano la Quarta Divisione.

Il giorno seguente A e l'altro kage furono affrontati da un'enorme onda di sabbia che viene fermata da Rasa. Il gruppo, ad eccezione di Mu, si ritrovò presto catturato dalla sabbia di Gaara, che portò al quarto a salvarli con la sua Polvere d'oro e, successivamente, fu affrontato da Onoki. Mentre la battaglia riprendeva, il kage attendeva di lanciare un attacco ma lui e Gengetsu furono catturati nuovamente dalla sabbia di Gaara. Osservando che Rasa è sigillato, la sua modalità Chakra di rilascio dei fulmini si attiva involontariamente contro la minaccia di essere sigillato e distrugge l'etichetta di tenuta. Liberati dai loro legami, i due hanno preso d'assalto la divisione in avvicinamento, prima di iniziare a divulgare i particolari delle loro abilità. Identificandosi come utente dell' Arte del Fulmine , A ha incaricato l'opposizione di fare in modo che i suoi shinobi per l' Arte della Terra costruiscano le difese, mentre quelli con il rilascio del vento lo hanno attaccato senza sosta.

Mentre numerosi shinobi convergevano su di lui, Temari e molti altri sembravano tagliare A in diversi pezzi usando la tecnica dell' Arte del Vento: Rete , prima di dirigere la Squadra Sigilli per vincolarlo immediatamente. Tuttavia, i suoi sforzi si dimostrarono in definitiva inefficaci, poiché A era in grado di rigenerarsi prima che la Squadra Sigilli potesse intervenire. Mentre l'opposizione riformulava la loro strategia, Dodai individuò tra loro e lo chiamò. Dodai informò Temari che erano necessarie tecniche di rilascio del vento più potenti per contrastare la leggendaria durata di A. Quando la natura della sua morte fu rivelata, Kabuto colse l'opportunità di cancellare la personalità di A per comprarsi più tempo, proprio come il clone di Naruto Uzumaki fece la sua comparsa sul campo di battaglia.

Il Terzo Raikage contro Naruto.

Nonostante utilizzasse il sole per oscurare il suo attacco, i primi tentativi di Naruto non riuscirono a connettersi con A, a causa dei suoi riflessi potenziati e della sua velocità che gli permisero di sfuggire all'attacco due volte. Tuttavia, al terzo tentativo, non è stato in grado di evitare l'attacco ed è stato invece catturato al centro della sfera, ma anche il danno inflitto da questo si è rivelato minimo e A ancora una volta, rapidamente recuperato prima che potesse essere rilanciato. Avanzando sulla stordita opposizione mentre attivava la sua tecnica della Pugnalata Infernale , le forze alleate costrinsero frettolosamente diverse difese rinforzate in risposta, tuttavia l'attacco penetrò entrambi con notevole facilità.

Il Terzo Raikage penetra le difese rinforzate per affrontare lo shinobi della quarta divisione.

Emergendo dall'altra parte solo per essere teso un'imboscata a un assalto di shinobi, che presumeva che l'elemento sorpresa sarebbe stato sufficiente, A procede a sconfiggerli rapidamente prima di ingaggiare il resto della divisione. Distruggendo la scogliera dove Dodai e Naruto avevano cercato rifugio, A piegò il pugno in preparazione per paralizzare il Naruto che cadeva con un pugno, ma grazie all'intervento di Dodai, invece, perforò una palla di gomma. Credendo che Naruto fosse stato racchiuso nella palla, che era stato inviato rimbalzando via dal suo attacco precedente, A lo ha inseguito. Tuttavia, dopo aver recuperato e tagliare la palla in due, si è reso conto che era vuoto e così, cambiato direzione per inseguire Naruto.

Naruto riesce a colpire il Terzo Raikege.

Riducendo il numero di dita usate nella sua tecnica di Hell Stab a una sola mentre avanzava, l'attacco di A viene schivato da Naruto usando i riflessi potenziati e le abilità sensoriali concesse da Modalità Eremitica e parato con un Rasengan, diretto al braccio sinistro di A. La forza del colpo fece sì che A si impalasse con il suo stesso attacco e mentre il suo corpo cominciava a sgretolarsi, la Squadra di Schieramento intervenne immediatamente e completò la sua prigionia. Nell'anime, alcuni dei più piccoli shinobi reincarnati di Kabuto cercano di staccare A, scatenando trappole attorno a lui. Temari e altri tornarono sul sito quando vennero a conoscenza delle intenzioni di Kabuto e impedirono ai suoi shinobi di aprire A

Quarta Guerra Mondiale Ninja: aggressori dall'aldilà

Più tardi, con la Tecnica della Resurrezione , una luce di sorta racchiudeva il corpo sigillato di A mentre la tecnica veniva dissipata e la sua anima tornava nell'aldilà.

Ktsutsuki Strikes di Kaguya

Deceduto da Kage convocando il Team 7 e le bestie dalla coda.

Dopo che Kaguya Otsutsuki fu suggellata da Naruto Uzumaki e Sasuke Uchiha, lui e l'altro defunto Kage furono convocati dalla Terra Pura da Hagoromo Otsutsuki per aiutare lui e l'Hokage nella convocazione del Team 7, le bestie dalla coda e Madara Uchiha dalla dimensione di Kaguya. Più tardi, la sua e le altre anime di Kage furono riportate nella Terra Pura.

Abilità Ninja

Il Terzo Raikage usa l'Arte del Fulmine.

A era indubbiamente uno shinobi immensamente potente ed è riconosciuto come il più grande Raikage della Nuvola. Era in grado di combattere non solo un esercito di diecimila ninja, ma anche una bestia dalla coda per conto suo; lo stesso Otta Coda lodava A come uomo forte e resistente.

Potere fisico e Chakra

Il Terzo Raikage schiva il Rasenshiuriken di Naruto.

A era abile nelle trasformazioni dell' Arte del Fulmine, l' Arte del Fuocoe l' Arte della Terra .

Ninjutsu

La tecnica a quattro ditta del Terzo Raikage.

Con la sua grande prodezza in dell' Arte del Fulmine, era conosciuto per il suo unico Fulmine Nero, essendo abbastanza abile nel suo utilizzo per trasmettere le sue conoscenze a Darui. Come suo figlio, A può utilizzare la modalità Chakra di rilascio del fulmine per aumentare ulteriormente la sua già famosa abilità fisica e taijutsu. Secondo Dodai, solo potenti attacchi a lungo raggio potrebbero liberarsi da questa difesa.


Simile al Mille Falchi , A può focalizzare il suo chakra lampo nelle sue dita, creando un forte effetto penetrante. Può renderlo ancora più potente riducendo il numero di dita utilizzate. La nitidezza della tecnica era tale da poter penetrare e tagliare la gomma nonostante la sua resistenza all'elettricità. Dodai afferma che è il suo ninjutsu più forte, riferendosi ad esso come la "lancia più forte" (最強 の 矛, saikyō no hoko). Con questo potere, A potrebbe tagliare tutte le code di Gyuki contemporaneamente e persino perforare il suo corpo estremamente resistente.

*Nota: Alcuni dei link qui sopra sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto. I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.